Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Anche Cosmo si schiera: «Meloni? Una post-fascista al governo farebbe danni spaventosi»

Il cantautore: Salvini? Potrebbe fare l’influencer. Io voterò a sinistra

Una post-fascista al governo farebbe danni spaventosi. Ne è convinto il cantautore Cosmo, che alla vigilia delle elezioni si schiera in un’intervista a La Stampa. E dai palchi dice «Votare Giorgia Meloni è una cazzata». Per la leader di Fratelli d’Italia, secondo Cosmo, «quella di post-fascista è una definizione adeguata. A destra sono bravi ad aizzare le folle esasperando le paure ataviche delle popolazioni: xenofobia, razzismo. Sull’aborto Meloni dice delle idiozie totali, sono sparate fatte per titillare i cattolici conservatori. Un voto a loro significa cadere nella trappola delle paure e dei sentimenti negativi che solleticano». Mentre lui voterà «a sinistra, per una delle forze che più spingono sui diritti civili, sulle politiche di welfare, su chi ha meno paura di colpire la classe imprenditoriale». Mentre Salvini «non ha l’intelligenza di Meloni. Ha vissuto la sua bella stagione, ma è sbiadito, mi sembra stia uscendo di scena. Potrebbe fare l’influencer». Infine, c’è Berlusconi che arriva persino su TikTok: «Non l’ho visto, magari ai giovani sta simpatico. Mi sembra una persona con una malattia dell’ego spropositata, costantemente all’inseguimento della considerazione. Pur di avvicinarsi ai sovranisti ha fatto fuori il dissenso interno al suo partito. Non mi sembra più lucido, farebbe bene a ritirarsi».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: