Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Il nuovo governo dovrà trovare 40 miliardi di euro in 100 giorni»

L’avvertimento della Cgia: a dicembre scadono i bonus energia e trasporti. E gli aiuti del decreto Draghi

Il nuovo governo che si formerà dalle elezioni del 25 settembre dovrà trovare 40 miliardi di euro. E dovrà farlo entro i primi cento giorni di vita. Lo fa sapere l’ufficio studi della Cgia di Mestre. L’associazione degli artigiani fa notare che senza approvare alcuna misura promessa in questa campagna elettorale «il nuovo governo dovrà comunque trovare entro il prossimo 31 dicembre almeno 40 miliardi di euro. Di cui 5 miliardi per estendere anche al mese di dicembre gli effetti contro il caro energia introdotti la settimana scorsa con il decreto Aiuti ter. E altri 35 miliardi per consentire, attraverso la prossima legge di bilancio, che alcuni provvedimenti introdotti dal governo Draghi non decadano con l’avvio del nuovo anno». Sul nuovo esecutivo c’è quindi un’ipoteca da 40 miliardi. E se questi sono i conti, «sarà quasi impossibile mantenere, almeno nei primi 100 giorni, le promesse elettorali annunciate in questi ultimi due mesi; come, ad esempio, la drastica riduzione delle tasse, la riforma delle pensioni, il taglio del cuneo fiscale». Senza contare, aggiungono gli artigiani mestrini, che «se il nuovo inquilino di Palazzo Chigi vorrà intervenire con ulteriori provvedimenti per mitigare il caro energia saranno necessari altri 35 miliardi di euro per ridurre di almeno la metà i rincari che si sono abbattuti quest’anno su famiglie e imprese».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: