Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Kadyrov promosso dal Cremlino, il regalo di compleanno per il leader ceceno: «Putin mi ha fatto generale colonnello»

Si tratterebbe di uno dei primi riconoscimenti per il fedelissimo del presidente russo, impegnato sul fronte ucraino con le sue «forze speciali cecene» soprattutto nella regione di Zaporizhzhia

Il leader ceceno Ramzan Kadyrov sarebbe stato promosso a generale colonnello dell’esercito russo dallo stesso Vladimir Putin. Con un video messaggio sul suo canale Telegram, il fedelissimo del presidente russo ha annunciato la notizia nel giorno del suo compleanno. «Il presidente della Russia mi ha conferito il grado di colonnello generale. Il decreto è stato emesso con il numero 709». L’ultra nazionalista a favore della mobilitazione generale in Ucraina e accusato da Ue e Usa di violazioni dei diritti umani e sanzionato anche dagli Stati Uniti, si è detto «immensamente grato al nostro comandante in Capo» per aver riconosciuto i suoi meriti. La sua ultima decisione: mandare al fronte in Ucraina i tre figli minorenni perché, aveva spiegato Kadyrov, «un padre dovrebbe insegnare ai suoi figli come proteggere la propria famiglia, le persone e la patria». Nei giorni scorsi poi, dopo la ritirata delle truppe russe da Lyman, nel Donetsk, ha anche invitato la Russia a valutare l’impiego nel conflitto in Ucraina di un’arma nucleare a basso potenziale. «Dovrebbero essere prese misure più drastiche, fino alla dichiarazione della legge marziale nelle zone di confine e l’uso di armi nucleari a basso potenziale», aveva scritto su Telegram. Richiesta, però, respinta dal Cremlino che l’ha definita «emotiva».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: