Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Kurdistan, Zerocalcare torna a parlare dell’invasione del Rojava con «No sleep till Shengal»

Il libro viene presentato a Roma l’8 ottobre

Il 9 ottobre è un triplo anniversario per il Kurdistan: nel 1999 fu sequestrato Abdullah Ocalan, leaderl del Pkk ancora detenuto; il  9 ottobre 2019 lo stato turco e le sue milizie jihadiste hanno invaso il Rojava. E, ancora,il 9 ottobre del 2020, è stato siglato l’accordo tra Iraq e Kdp che scioglie l’amministrazione autonoma di Shengal, quella che più si è confrontata nell’area con la presenza dell’Isis dal 2014 in avanti. Zerocalcare aveva già dedicato un libro alla vicenda degli ezidi nel 2021, ora ne esce un altro per Bao Publishing, No sleep till Shengal, in cui racconta l’incontro con gli ezidi di Schengal e come li ha conosciuti sulle montagne curde nel corso di un viaggio. Il libro viene presentato sabato 8 ottobre a Roma, al centro socioculturale Ararat alle 16. Al dibattito partecipano Zerocalcare, Chiara Cruciati, Rojbin, Manolo Luppichini e Maria Edgarda “Eddi” Marcucci, Roberto Mapelli, della casa editrice “Punto Rosso” e una rappresentanza de comitato italiano “Il Tempo è Arrivato, Libertà per Öcalan”. Il tema è, oltre al libro, il Confederalismo democratico che è diventato simbolo della lotta dei curdi ezidi contro l’Isis.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: