Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Von der Leyen: «I bombardamenti di Putin sono crimini di guerra. Presto il price cap sul gas» – Il video

La presidente della Commissione: dobbiamo potenziare il RePowerEu

«Ieri abbiamo assistito di nuovo attacchi mirati della Russia contro le infrastrutture civili, in particolare le reti elettriche, stanno segnando un nuovo capitolo in una guerra già crudele. L’ordine internazionale è chiaro. Questi sono crimini di guerra». La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel suo intervento in plenaria al Parlamento europeo a Strasburgo oggi è andata all’attacco di Putin. «Vogliono togliere a uomini, donne, bambini acqua, elettricità e riscaldamento con l’arrivo dell’inverno sono atti di puro terrore. E dobbiamo chiamarlo come tale», ha aggiunto. Von der Leyen ha anche parlato del price cap: «Abbiamo bisogno di un nuovo parametro di prezzo specifico per il gas naturale liquefatto e la Commissione svilupperà ora questo parametro di riferimento complementare insieme al regolatore europeo. Ma ci vorrà del tempo. Quindi, come misura tampone, limiteremo i prezzi tramite il Ttf » con «un meccanismo di correzione del mercato». Mentre la Russia «rispetto allo scorso settembre 2021, ha tagliato in questo settembre l’80% delle sue forniture di gas via gasdotto». E ha parlato del “modello iberico” che «merita di essere considerato a livello dell’Ue. Ci sono ancora domande a cui rispondere ma non voglio trascurare nulla». Infine ha parlato del RePowerEu, il piano per l’indipendenza dal gas russo: «Non solo ne abbiamo bisogno, ma dobbiamo potenziarlo. E la Commissione farà delle proposte su questo. Per dare a tutti gli Stati membri la stessa opportunità di prepararsi per il futuro. Non si tratta solo di energia, ma della nostra competitività globale e della nostra sovranità».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: