Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Cina, il Partito Comunista mette l’opposizione all’indipendenza di Taiwan nella sua Carta fondamentale

Xi manda anche in pensione quattro veterani, tra cui il premier Li

Il Partito comunista cinese ha inserito la sua ferma opposizione all’indipendenza di Taiwan nella sua Carta fondamentale. Nella risoluzione approvata dal XX Congresso nazionale del Pcc, diffusa alla sua conclusione, si legge che il congresso «accetta di includere nella Costituzione del partito» varie dichiarazioni. Tra queste, quelle sulla lealtà politica e militare e sulla costruzione di forze armate di livello mondiale, oltre che quella sulla «opposizione risoluta per scoraggiare i separatisti che cercano ‘l’indipendenza di Taiwan’». Il leader Xi Jinping ha anche mandato in “pensione” quattro veterani, tra cui il premier Li. Il 67enne è destinato a ritirarsi da ogni ruolo nel Partito. Il South China Morning Post scrive che «mandando in pensione i quattro veterani Xi apre più posti ai vertici per la promozione di giovani leader da lui scelti».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: