Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Cop27, il discorso di Meloni: «L’Italia ha triplicato gli sforzi per la lotta al cambiamento climatico» – Il video

La presidente del Consiglio ha parlato di contrasto al cambiamento climatico all’appuntamento annuale organizzato dall’Onu e che ha riunito, in Egitto, 193 Paesi e quasi 35 mila delegati

Al termine di una giornata di incontri bilaterali, Giorgia Meloni è intervenuta alla plenaria della Cop27, la conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni unite. «Occorre perseguire una giusta transizione», ha esordito la presidente del Consiglio. Parlando degli impegni che l’Italia intende assumere in difesa dell’ambiente, ha aggiunto: «L’Italia rimane fortemente convinta dell’impegno sulla decarbonizzazione nel rispetto degli obiettivi Cop Parigi. Dobbiamo sviluppare energia, diversificandola e in stretta collaborazione con i Paesi africani». Ribadendo che il nostro Paese «farà la sua parte» nella lotta al cambiamento climatico, Meloni ha sottolineato il budget recentemente stanziato: «Abbiamo triplicato il nostro impegno, 1,4 miliardi di dollari in cinque anni». La presidente del Consiglio italiano ha parlato di sforzo comune per cercare di arrestare il cambiamento climatico e non ha mancato di sottolineare che «una transizione giusta – non può prescindere dal sostegno – alle comunità colpite e non deve lasciare indietro nessuno».


«Negli ultimi mesi – ha proseguito Meloni -, abbiamo sperimentato i drammatici effetti del cambiamento climatico in tutta Europa, in Pakistan, nel Corno d’Africa e in molte altre regioni del pianeta. Siamo tutti chiamati a compiere sforzi più profondi e rapidi per proteggere il nostro pianeta, la nostra casa comune. Dovremo mantenere le persone al centro e combinare sostenibilità ambientale, economica e sociale». Il capo dell’esecutivo italiano ha rinnovato l’impegno dei Paesi più abbienti nel finanziare con 100 miliardi di dollari la transizione ecologica dei Paesi in via di sviluppo, fino al 2025. «Dobbiamo riunire governi, investitori privati e banche multilaterali di sviluppo per condividere investimenti e rischi – ha concluso Meloni -. L’Italia è orgogliosa di far parte di Just Energy Transition Partnerships, un’ambiziosa iniziativa del G7 che fornirà ingenti risorse finanziarie e assistenza tecnica ai Paesi partner».


Gli incontri bilaterali

Nel corso della mattinata a Sharm el-Sheikh – è l’Egitto il Paese che ospita la Cop27 -, Meloni ha avuto dei colloqui riservati con quattro leader di Paesi esteri. La leader di Fratelli d’Italia ha incontrato il primo ministro dell’Etiopia, Abiy Ahmed, il presidente di Israele, Isaac Herzog, il primo ministro del Regno Unito, Rishi Sunak, e il capo dello Stato egiziano Abdel Fatah al-Sisi. Secondo quanto riferito dal portavoce della presidenza egiziana, l’ambasciatore Bassam Radi, al-Sisi si sarebbe congratulato con Meloni per la recente investitura a Palazzo Chigi. Alle agenzie di stampa italiane è stato riferito che, durante l’incontro, «la presidente Meloni ha affermato la volontà dell’Italia di rafforzare la cooperazione bilaterale con l’Egitto, in un modo che apra orizzonti costruttivi e realizzi gli interessi comuni dei due Paesi e popoli amici».

Sempre nel bilaterale, durato circa un’ora, il presidente egiziano ha mostrato apprezzamento per le «estese relazioni» con l’Italia, auspicando che la visita di Meloni in Egitto «rappresenti un nuovo impulso per lo sviluppo di queste relazioni sul piano politico, economico, culturale e della sicurezza». Da Palazzo Chigi, invece, hanno rimarcato soltanto che «l’incontro ha dato occasione alla presidente Meloni di sollevare il tema del rispetto dei diritti umani e di sottolineare la forte attenzione dell’Italia sui casi di Giulio Regeni e Patrick Zaki». Nel pomeriggio, prima di intervenire davanti ai leader arrivati da tutto il mondo, Meloni ha avuto un faccia a faccia anche con Petr Fiala, premier della Repubblica Ceca, Abdelmadjid Tebboune, presidente dell’Algeria, Antonio Guterres, segretario generale delle Nazioni unite, e il Cancelliere tedesco, Olaf Scholz. La presidente del Consiglio ha lasciato Sharm intorno alle 20.30 ora italiana.

La diretta video della giornata

Continua a leggere su Open

Leggi anche: