Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Berlusconi contro il governo Meloni: «I migranti sulle navi? Io li avrei salvati tutti»

Il Cavaliere di nuovo all’attacco dell’esecutivo. Ma anche dell’Europa

Silvio Berlusconi torna a picconare il governo Meloni. In un retroscena del Corriere della Sera si racconta che al Cavaliere non è piaciuta molto la gestione da parte dell’esecutivo del caso delle Ong a Catania. E che lui avrebbe fatto tutt’altro. «Bisognava intanto salvarli tutti», ha detto durante una cena con alcuni dirigenti di Forza Italia. Si potevano usare «gli alberghi che al Sud d’inverno sono vuoti» per dare un «giusto ricovero». Invece «vederli ammassati nelle palestre è disumano». Secondo Berlusconi per l’Africa «servirebbe un piano Marshall». E dovrebbe intestarselo l’Europa, che invece latita anche nella solidarietà nei confronti di quei paesi che sono in emergenza sbarchi. L’Unione «non riesce nemmeno ad accordarsi sul ricollocamento dei migranti», ha spiegato il Cavaliere convergendo in questo con la premier Meloni. Infine, Berlusconi ha parlato del conflitto in Ucraina. Sostenendo che sì, c’è un criminale di guerra «ma non è Vladimir Putin».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: