Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il ministro Tajani: «L’Unione Europea dia cento miliardi al Nordafrica»

Il responsabile della Farnesina: le regole del trattato di Dublino sono superate

Il ministro degli Esteri Antonio Tajani definisce «superate» le regole dell’Unione Europea sui profughi. E chiede a Bruxelles di destinare 100 miliardi al Nordafrica per fermare le partenze dalle coste del Mediterraneo. In un’intervista rilasciata a La Stampa Tajani dice che l’Italia non ha creato alcun incidente diplomatico con la Francia. «Abbiamo posto un problema di rispetto delle regole. L’immigrazione si può risolvere solo a livello europeo. Ci sono due fronti: i Balcani e il Nordafrica», sostiene nel colloquio con Francesco Olivo. Per il ministro di Forza Italia «il trattato di Dublino appare superato. Quindi bisogna trovare in fretta nuove regole, per coniugare accoglienza e difesa dei confini europei. L’ho detto ai miei colleghi dell’Ue l’altro giorno a Bruxelles». Le previsioni dicono che gli africani «saranno tre miliardi nel 2050 e bisogna far in modo che le condizioni materiali migliorino. Perché è ovvio che chi non ha da mangiare scappa da un’altra parte». Quindi, secondo Tajani, «l’Europa deve mettere almeno 100 miliardi, da spendere con una strategia. L’Italia deve assumere un ruolo decisivo in questo e rafforzare la nostra presenza in Nordafrica, Balcani e Sudamerica». Mentre sulla guerra in Ucraina «è tutto in mano alla Russia. Se decide di fare una de-escalation, allora si può invitare l’Ucraina a sedersi intorno a un tavolo. Tutti vogliamo la pace, ma non c’è pace senza giustizia».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: