Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Orvieto, riapre in anticipo il traffico sulla A1 e sulla linea ferroviaria Roma-Firenze: disinnescato l’ordigno bellico

Concluso con circa due ore d’anticipo il disinnesco della bomba ritrovata nel greto del fiume Paglia, vicino Orvieto. Rientrano a casa 2.400 residenti evacuati per precauzione

È durato meno del previsto lo stop al traffico sull’Autostrada del Sole e sulla linea ferroviaria Roma-Firenze, dopo che dalle 7 di oggi 20 novembre l’Italia è stata praticamente divisa in due, per le operazioni di disinnesco di un ordigno bellico vicino Orvieto, nel Ternano. Il traffico è ripreso alle 9.30, dopo che era stata chiusa l’A1 in entrambe le direzioni tra Orte e Valdichiana, bloccata anche la circolazione dei treni sulla linea ad alta velocità Roma-Firenze, oltre che quella più lenta. L’ordigno è stato trovato nel greto del fiume Paglia, vicino Orvieto. Si tratterebbe una bomba di aereo di fabbricazione americana di oltre due quintali, attorno a cui è stata creata un’are di sicurezza di 825 metri. Evacuate 2.400 persone residenti nelle vicinanze. Compito del personale del Genio ferrovieri di Castel Maggiore è di rimuovere le spolette dalla bomba, così da permetterne il trasferimento in una cava per farla brillare. La conclusione delle operazioni di disinnesco era prevista per le 11, ma la fase più delicata è finita con un paio d’ore d’anticipo. Ripresa quindi la circolazione stradale e quella ferroviaria, mentre possono tornare a casa le 2.400 persone evacuate.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: