Taranto, trovato morto un prete in pensione: vicino al corpo la sua auto bruciata

Dell’anziano si erano perse le tracce dallo scorso sabato

Non ci sarebbero segni di violenza sul corpo del sacerdote in pensione Giovanni Marraffa, l’88enne trovato morto ieri 30 novembre nelle campagne tra Manduria e Uggiano Montefusco, nel Tarantino. Dell’anziano si erano perse le tracce da sabato scorso, fino al ritrovamento del cadavere avvenuto vicino a una chiesetta, in contrada Pozzo sfondato. A pochi metri c’era anche l’auto di Marraffa, una Fiat Punto, trovata completamente bruciata. Il sacerdote a riposo dal 2011 era rimasto a disposizione della diocesi di Torino. Trovato supino, con le mani sul petto, vestito ma con la cintura dei pantaloni slacciata, Maraffa sembra avesse con sé anche un trolley rosso che era solito usare ma che al momento risulta scomparso. Originario del Tarantino, il sacerdote ha svolto le sue funzioni in Piemonte e per ultimo a Trana, nell’area di Torino. Secondo i primi accertamenti il decesso sarebbe avvenuto entro le 24 ore dal ritrovamento del corpo. La salma è stata trasportata, su disposizione del magistrato, all’ospedale SS. Annunziata di Taranto per la biopsia, saranno gli accertamenti a fornire elementi utili per chiarire la causa del decesso.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: