Caso Soumahoro, l’avvocato della moglie: «Vittima di diffamazione, non si è arricchita con la coop»

Il legale afferma di aver ricevuto l’incarico dall’assistita per difenderne la reputazione. Al vaglio «una mole di giornali»

Liliane Murekatete, moglie di Aboubakar Soumahoro, ha assunto l’avvocato Lorenzo Borrè per il caso cooperative che ha coinvolto la sua famiglia. «Ho un incarico, non per procedimenti penali, ma per difendere la reputazione della signora dagli attacchi diffamatori mossi da alcuni settori della stampa: essersi arricchita con la cooperativa, avere avuto agevolazioni rispetto ad altri dipendenti laddove invece non ha preso lo stipendio negli ultimi mesi». Il legale, all’Ansa, ha ribadito che Murekatete, seppure in passato abbia ricoperto incarichi nelle società coinvolte, non è indagata dalla procura di Latina. «Non mi risulta che la signora Murekatete sia stata convocata dai magistrati. D’altronde si è dimessa da diverso tempo – ha spiegato -. Al momento questioni penalistiche non ne ho, ho solo il mandato per la difesa della reputazione della signora. Sono in fase di studio della mole dei giornali – ha concluso – e poi si individueranno i casi più eclatanti».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: