Covid, Indice Rt ancora in crescita: tre regioni a rischio alto – Il monitoraggio Iss

Undici sono a rischio moderato e sette classificate a rischio basso

Indice di contagio Rt in crescita e incidenza stabile. Con tre regioni a rischio alto. Questi i dati più importanti del monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute sulla pandemia di Coronavirus in Italia. Secondo la bozza nel periodo l’Rt medio è stato infatti pari a 1,14 (range 1,051,20), in aumento rispetto alla settimana precedente quando era pari a 1,04, e superiore alla soglia epidemica dell’unità. L’incidenza dei casi di Covid-19 è invece stabile e pari a 386 per 100 mila abitanti (rispetto al valore di 388 della scorsa settimana). Anche il tasso di occupazione in terapia intensiva sale al 3,2% dal 2,5% di sette giorni fa. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale cresce invece al 13,3%. Con questi numeri, spiega la bozza, tre regioni sono classificate a rischio alto, tutte per molteplici allerte di resilienza. Undici sono a rischio moderato e sette classificate a rischio basso. Dodici regioni o province autonome riportano almeno una allerta di resilienza. Quattro riportano molteplici allerte di resilienza. I nomi delle regioni a rischio alto, moderato e basso si conosceranno al termine del monitoraggio.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: