Via da Twitter anche Elton John, bordata contro Musk: «Ora la disinformazione è fuori controllo»

La decisione del musicista si aggiunge a quella di tanti altri personaggi famosi, da Stephen King al premio Oscar Trent Reznor

«Per tutta la vita ho cercato di usare la musica per unire le persone. Eppure mi rattrista vedere come la disinformazione venga ora utilizzata per dividere il nostro mondo». Con queste parole Elton John annuncia che lascerà Twitter «dato il loro recente cambiamento nella politica che consentirà alla disinformazione di prosperare senza controllo». La decisione del musicista 75enne arriva a seguito dell’acquisto del social media da parte di Elon Musk per 44 miliardi di dollari. Il patron di Tesla ha detto che stava concedendo «un’amnistia generale» per gli account sospesi, decisione che secondo gli esperti potrebbe riportare sul social vari diffusori di odio e fake news per i quali sono stati bannati in passato.


Gli altri vip che salutano Twitter

L’annuncio di Elton John arriva proprio dal suo account Twitter, e che si aggiunge a quello di tanti altri personaggi famosi, come lo scrittore Stephen King e il premio Oscar Trent Reznor. «Venti dollari al mese per mantenere la mia spunta blu? Fanc*** dovrebbero pagarmi loro. Se questo viene istituito, me ne vado come la Enron», aveva twittato Stephen King lo scorso 31 ottobre dando il via a un botta e risposta con Musk. «Dobbiamo pagare le bollette in qualche modo! Twitter non può fare affidamento interamente sugli inserzionisti. Che ne dici di 8 dollari?», gli aveva replicato il patron di Tesla. In molti temono, insomma, temono un uso spropositato e pericoloso della tanto ostentata nuova libertà d’espressione favorita dall’azienda. Tra questi spunta anche il nome di Shonda Rimes, creatrice di famosisime serie come Grey’s Anatomy e Bridgerton, che ha dichiarato di non voler rimanere con un «assolutista della libera espressione», definizione che si è dato lo stesso Musk.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: