Le urla «lesbica di m…» e le aizza contro il cane: condannato a 9 mesi di carcere a Roma

Succede a Tor Bella Monaca. L’animale era un pitbull

Prima ha insultato una delle due: «Lesbica di m…». Poi ha aizzato contro entrambe il suo cane, un pitbull. Che morde una ragazza alla mano e alla gamba. Continuando a minacciarle: «Mando qualcuno a menarvi». A.F., racconta Il Messaggero, ieri è stato condannato a 9 mesi di reclusione per lesioni aggravate dai futili motivi e minacce. Anche se la sua avvocata ha negato l’intenzione razzista: «Si è trattato di un incidente, nessuna aggressione omofoba. L’aggravante non è stata contestata. Le lesioni sono di natura colposa. Faremo appello». È successo tutto a Tor Bella Monaca quattro anni fa: parte una lite con il vicino per questioni condominiali. L’aggressione verbale diventa fisica. «Stai attenta quando esci con il cane tuo. Vi faccio menare da qualcuno, ma soprattutto a te che hai chiamato i carabinieri». E ancora: «Lesbica di m…, levati». A quel punto una delle due ragazze viene morsa dal cane. Le lesioni vengono giudicate guaribili in venti giorni. Poi ancora insulti: «Te manno qualcuno pe menatte, quando scenni cor cane so c… tua, te faccio la festa al cane». Il pm Pesci ha detto che l’imputato «ha utilizzato un cane come arma, per imporre la propria ignoranza».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: