Sparatoria a Parigi, un filmato delle telecamere di sicurezza mostra il killer che entra armato in un parrucchiere – Il video

Pochi istanti prima, il 69enne avrebbe compiuto la strage al centro culturale curdo uccidendo 3 persone

Spunta il filmato di alcune telecamere di sorveglianza che mostra l’arrestato per la sparatoria di Parigi, avvenuta lo scorso 23 dicembre, mentre entra in un parrucchiere con la pistola in mano, prima di essere fermato da alcuni uomini sul retro del locale. Si tratta di un uomo francese di 69 anni, che è stato ricoverato nell’infermeria psichiatrica della questura, da cui è stato poi dimesso. Pochi istanti prima delle immagini riprese dalle telecamere del barbiere, riferisce Euronews, il francese avrebbe attuato la sparatoria che ha ucciso tre persone nei pressi del centro culturale curdo Ahmet-Kaya di Parigi. Il movente era di origine razziale. L’assalitore ha ammesso che il suo obiettivo era «assassinare i migranti» in una città a nord della capitale francese, caratterizzata dall’essere popolata da molte persone di origine straniere. Il 69enne ha anche aggiunto di provare un «odio patologico per gli stranieri». Il presidente Emmanuel Macron ha parlato di «un attacco odioso contro i curdi».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: