No! Questa immagine non sostiene che i personaggi famosi siano morti nel 2022 a causa dei vaccini anti Covid

Ancora una volta i decessi di figure note al grande pubblico vengono correlate ali vaccini dai no vax in maniera completamente infondata

Ci sono personaggi dello spettacolo, attori, sportivi, e musicisti che hanno perso la vita quest’anno nella rivisitazione della copertina dell’album dei Beatles Sgt. Pepper’s che gli antivaccinisti stanno condividendo in queste ore su Facebook per sostenere, ancora una volta, che la causa dei decessi sia il vaccino contro il Covid. Millantano che i media non abbiano dato notizia delle morti per «nascondere un olocausto». In realtà, non c’è prova che i decessi di questi personaggi siano state causate dai vaccini contro il Coronavirus, e non è vero che le notizie che li riguardano sono state nascoste. Vediamo tutto nel dettaglio.

Per chi ha fretta:

  • Alcuni utenti condividono su Facebook una rivisitazione della copertina dell’album dei Beatles Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band rivisitata con molti dei personaggi famosi che sono morti «improvvisamente» quest’anno.
  • Lo fanno per sostenere che i decessi siano legati ai vaccini contro il Covid.
  • In realtà l’immagine è un’opera dell’artista Chris Barker che non fa nessun riferimento ai vaccini, una correlazione completamente inventata.

Analisi

Di seguito vediamo alcuni screenshot dei post che circolano su Facebook. Nella descrizione di uno di questi si legge:

Celebrità morte improvvisamente nel 2022. 😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳 Impresa ardua nascondere un olocau(s)to di queste proporzioni. Come ci stanno riuscendo? In primo luogo nascondendo le notizie, non dando risalto a quelle che non possono essere nascoste e mettendo in campo tutte le armi di distrazione di massa di cui dispongono. Se sei troppo concentrato su un qualcosa, non riesci a focalizzare la tua attenzione su altro. Se, ad esempio, i criminali ti martellano h.24 con notizie di cronaca , tu ti convinci che il vero problema è la violenza e che è per questo e solo per questo che le persone muoiono.🤪🤪🤪 Vincent Sanders Channel

Un altro post si presenta così sul social di Mark Zuckerberg.

A chi la conosce, non sarà sfuggita la somiglianza tra l’immagine diffusa dai no vax e la copertina dell’ottavo album dei Baeatles.

Si tratta di un abbinamento quantomeno insolito, che infatti non va attribuito a chi condivide l’immagine, ma all’artista che l’ha creata: il britannico Chris Barker. Sul suo profilo Instagram, infatti, è possibile vedere l’opera completa, con tanto di lista di tutti personaggi raffigurati, che rappresenta l’ultima tappa di quello che sembra essere un progetto annuale dell’artista. Il riferimento al celebre album è esplicitato dall’hashtag #sgtpeppe2022.

Inoltre, è lo stesso artista a condividere ironicamente un tweet di Reuters Fact Checking, che si è occupata dell’immagine, negando ogni correlazione con i vaccini. «Devo dire che c’è veramente una prima volta per tutto. Non credo che prima di oggi fossi mai stato oggetto di un Fact check di Reuters», si legge nella descrizione di un altro post su Instagram dell’artista. D’altronde, la sua opera include figure morte per cause che non prestano il fianco a nessun tipo di ambiguità: come l’ex primo ministro del Giappone Shinzo Abe, che è stato assassinato, o il presentatore della BBC Bill Turnbull, che morto a seguito di una ben documentata battaglia contro il cancro alla prostata.

L’artista è solito rivisitare l’opera con i personaggi morti ogni anno. Ha pubblicato la versione del 2021, del 2020, del 2019, 2018, 2017, e 2016.

I media nascondono le notizie?

Infine, i post su Facebook sostengono che i media non abbiano trattato dei decessi dei personaggi mostrati. Tuttavia anche questa informazione è falsa. Ad esempio, su Open ci siamo occupati della morte di Angela Lansbury, attrice de La Signora in Giallo; di quella di Robbie Coltrane, noto per aver interpretato Hagrid nei film di Harry Potter; e del batterista dei Foo Fighters Taylor Hawkins, stroncato da un’overdose di stupefacenti a soli 50 anni.

Conclusioni:

Alcuni utenti condividono su Facebook una rivisitazione della copertina dell’album dei Beatles Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band rivisitata con molti dei personaggi famosi che sono morti «improvvisamente» quest’anno. Lo fanno per sostenere che i decessi siano legati ai vaccini contro il Covid, ma, in realtà l’immagine è un’opera dell’artista Chris Barker che non fa nessun riferimento ai vaccini, una correlazione completamente inventata. Inoltre, nessuno ha nascosto la notizia delle morti.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: