È morto Gosaku Ota, addio al disegnatore di Goldrake, Mazinga Z e Jeeg robot d’acciaio

È scomparso uno dei grandi maestri dei manga giapponesi, autore di alcuni tra i più celebri personaggi tra gli anni ’70 e ’80

È morto a 74 anni il disegnatore giapponese Gosaku Ota, celebre autore dei disegni di Mazinga Z, Goldrake e Jeeg robot d’acciaio, creati dallo scrittore e fumettista Go Nagai di cui era uno stretto collaboratore. Il disegnatore è morto dopo alcuni giorni di ricovero per una polmonite e le complicazioni del Covid. La sua scomparsa sarebbe avvenuta lo scorso 12 dicembre, ma per volontà della famiglia la notizia è stata rivelata in Giappone solo ieri 2 gennaio. La sua carriera era partita come assistente di Shotaro Ishinomori, autore di Cyborg 009, Kamen Rider, Hokusai, Miyamoto Musashi. Dagli inizio degli anni ’70 è poi diventato uno dei principali collaboratori di Go Nagai, con cui realizzò i primi manga su carta delle saghe di Nagai come Mazinga Z, Il Grande Mazinga e Goldrake che hanno raccolto un grandissimo successo. Era stata la casa editrice Fabbri a pubblicare i manga negli anni Ottanta, poi rilanciati da Granata Press negli anni Novanta. Un successo ripetuto e ampliato dalle versioni animate dei manga, mandate in onda in Giappone quasi cinquant’anni fa, con i primi episodi di Goldrake apparsi dal 5 ottobre 1975 e arrivati poi in Italia circa tre anni dopo su Rai2. Nel 1980 la Rai mandò in onda la serie di Mazinga Z, con 92 episodi poi sbarcati anche sulla tv commerciale fino agli anni ’90.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: