Serie A, la polizia sequestra gli striscioni ai tifosi del Napoli: controlli stringenti per il match contro la Juve

Massima allerta dopo gli scontri tra ultras della scorsa domenica

Poco prima dell’inizio della partita contro la Juventus, sono stati respinti all’ingresso dello stadio Maradona alcuni tifosi del Napoli: cercavano di introdurre nell’impianto degli striscioni non autorizzati. Su alcuni di essi c’erano delle frasi che facevano riferimento agli scontri di domenica scorsa. Scontri che hanno coinvolto, presso un autogrill dell’A1, proprio gli ultras campani, che hanno fronteggiato quelli della Roma. I tifosi che cercavano di portare nello stadio il materiale non autorizzato sono stati allontanati. I controlli, fuori dal Maradona, sono stati molto stringenti. Quando poi l’autobus che portava la squadra azzurra è arrivato allo stadio, sono stati esplosi diversi fuochi d’artificio dai tifosi del Napoli. Nel frattempo, proprio a causa dei controlli più rigorosi del solito, si sono formate lunghe code ai cancelli che danno accesso alle curve. I tifosi della squadra azzurra sono stati perquisiti direttamente dagli agenti di polizia che oggi, 13 gennaio, hanno sostituito gli steward per garantire il blocco all’esterno di oggetti pericolosi.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: