Le precarie condizioni di salute di Jack Nicholson: «Non esce di casa, morirà da solo come Marlon Brando»

Da ottobre 2021 il tre volte Premio Oscar non si fa vedere in pubblico. Nella sua villa di Los Angeles riceve solo i figli e pochi altri parenti

C’è apprensione circa le condizioni di salute di Jack Nicholson. L’ultima apparizione pubblica dell’attore star di Shining è stata il 19 ottobre del 2021, quando era andato al palazzetto a vedere una partita dei Lakers con il figlio Ray. Una situazione che preoccupa alcuni suoi cari amici, che hanno riferito a Radaronline di temere che Nicholson faccia la fine di Marlon Brando, morto dopo mesi di autoreclusione dopo aver vissuto una vita piena di soddisfazioni. «Ha chiarito che la sua casa è il suo castello», ha detto un amico del tre volte Premio Oscar alla testata. «Vorremmo semplicemente che uscisse di più e ci dicesse come si sente», ha continuato la fonte. Dalla sua villa di Los Angeles, l’attore 85enne si tiene in contatto solo con alcuni parenti, tra questi l’amato figlio Ray, 30enne. «I suoi figli gli possono fare visita, ma sono la sua unica connessione con il mondo esterno».


La demenza senile

Così tra gli amici di Nicholson si fa sempre più insistente il sospetto che la leggenda del cinema soffra di demenza senile. «Il fisico tiene – ha commentato un altro amico – ma di testa non c’è più. È molto triste vedere un attore così talentuoso in queste condizioni». L’ultima apparizione cinematografica di Nicholson risale al 2010, nella commedia sentimentale Come lo sai con Owen Wilson. Già nel 2018 si sospettava che il suo ritiro dalle scene fosse dovuto alla perdita della memoria. «Non si ricorda più le parti», ha dichiarato la fonte a Radaronline. Attualmente Nicholson vive nella sua mansion di Beverly Hills. Una villa di 300 metri quadri sulle colline di Hollywood acquistata proprio dall’amico Brando per 5 milioni di dollari. E che l’attore considera «il suo castello». Il timore degli amici è che «lo spirito del luogo» stia influenzando l’involuzione sociale di una star dalla vita sociale un tempo molto movimentata. Anche Brando, che è morto nel 2004, passò isolato gli ultimi anni dalla sua vita: «Gli amici di Jack fanno paragoni. Ray e Lorraine lo vanno a trovare, ma sono rimasti il suo unico contatto col mondo».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: