Dante di destra? Si scatenano i meme: «Anche lui ha fatto cose buone…» – Le foto

Dalle citazioni del Sommo poeta ai fotomontaggi sulla testa di Mussolini: le reazioni del web dopo la frase del ministro Sangiuliano

Le parole del ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano su Dante che sarebbe il fondatore della cultura di destra italiana hanno inevitabilmente scatenato la fantasia dei meme sui social, tra citazioni del Sommo poeta e naturalmente quelle più attuali della premier Giorgia Meloni. Come chi parafrasando il celebre comizio della leader di FdI ha immaginato la versione dantesca: «Io sono Dante! Sono un poeta! Sono italiano! Sono cristiano!». Puntuale anche Osho che ripropone un ritratto di Dante in cui gli viene chiesto: «Gira voce che sei fascio». E poi ci sono i fotomontaggi che piazzano sulla testa di Benito Mussolini il famoso copricapo con l’alloro attribuito al Sommo poeta. E non manca chi ricorda che in fondo «anche Dante ha fatto cose buone». Su Instagram c’è anche chi ripropone una scena tratta dal film “Un sacco bello” di Carlo Verdone e chi, invece, fa reagire Joe Bastianich con un «Mi viene di vomitare» alla notizia delle frasi del ministro. Il tutto è nato quando ieri, 14 gennaio, quando il ministro Sangennaro ha dichiarato alla convention di Fratelli d’Italia a Milano, in occasione della presentazione dei candidati per le prossime Regionali: «So di dire una cosa molto forte, ma penso che Dante Alighieri sia stato il fondatore del pensiero conservatore italiano: la destra ha cultura deve solo affermarla». Provocando non poche polemiche, sia tra i banchi della politica che tra gli utenti del web. Oggi, all’indomani, dell’affermazione del ministro, i social si sono scatenati con l’ironia.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da AQTR (@aqtr.official)


Continua a leggere su Open

Leggi anche: