L’aborto fa parte della libertà delle donne? «Purtroppo sì». Ecco cos’ha detto la ministra Roccella – Il video

Polemiche per la nuova uscita della ministra della Famiglia su Rai1: «La 194 è una buona legge. Ma le donne non sono felice di abortire: non è una bella cosa»

È polemica per le parole della ministra delle Pari Opportunità e della Famiglia Eugenia Roccella. Clip di pochi secondi. A Oggi è un altro giorno, trasmissione di RaiUno, la conduttrice Serena Bortone chiede alla ministra: «L’aborto fa parte delle libertà delle donne?». «Purtroppo sì», risponde Roccella. Per poi aggiungere: «Non è una bella cosa. Non lo consideravo una bella cosa neanche quando combattevo per avere una legge». Quanto alla normativa che regola l’accesso all’interruzione di gravidanza, la ministra poi preicisa: «La 194 è una buona legge. Una legge molto equilibrata. Ma le donne non sono felici di abortire». La conduttrice si inserisce facendo notare che «nessuno ha mai detto che le donne sono felici di abortire». Ma la ministra tira dritto: «Oggi sembra che l’aborto sia il più alto diritto delle donne. Certamente è una via di fuga, che assicura la libertà dalla maternità non voluta. L’ultima scappatoia».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: