Cabine fotografiche, casette dell’acqua e capitelli. Arrestata la coppia di rapinatori che saccheggiava i distributori del Nord Ovest

I due, astigiani, sono ritenuti gli autori di 47 furti commessi nelle regioni del Nord Italia tra agosto e dicembre 2022

Potrebbe essere finito l’incubo dei gestori di cabine fotografiche automatiche e delle casette dell’acqua del Nord-Ovest, con l’arresto di due 39enni astigiani presi in custodia oggi a Torino e Alessandria dai Carabinieri. I due sono ritenuti gli autori di 47 furti commessi nelle regioni del Nord Italia tra agosto e dicembre 2022 ai danni non solo dei distributori e delle macchinette per le fototessere, ma anche di chiese e capitelli dai quali venivano rubate le offerte in contanti. Secondo le forze dell’ordine, la coppia di San Damiano d’Asti, formata da un uomo e una donna, effettuava dei veri e propri raid saltando di obiettivo in obiettivo, spesso nei pressi di centri commerciali di comuni isolati, e saccheggiando le cassette piene di monete e banconote. Alla coppia, attualmente in custodia cautelare, viene contestato il reato di concorso in furto aggravato e continuato.


Danni ingenti e disagi

L’indagine, in corso dall’estate e condotta dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Villanova d’Asti, si è concentrata sugli episodi avvenuti nelle province di Asti, Torino, Cuneo, Vercelli, Alessandria, Cremona, Piacenza, Varese, Pavia, Verona e Novara. Tutti i gestori dei macchinari colpiti hanno subìto ingenti danni, e diversi utenti dei distributori automatici hanno segnalato disagi. La coppia attende ora l’interrogatorio di garanzia. I due erano già stati denunciati nel 2021 per aver compiuto atti simili.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: