Il n.1 Alcaraz si arrende allo sconosciuto Marozsan, clamoroso sul centrale del Foro italico: impresa del 23enne ungherese

Arrivato dalle qualificazioni, il giovane tennista, numero 135, strappa il passaggio agli ottavi allo spagnolo che aveva appena conquistato la vetta del renking Atp

Un giorno così Fabian Marozsan se lo ricorderà per tutta la vita. Da grande sconosciuto il 23enne ungherese ha firmato oggi 15 maggio l’impresa sul centrale del Foro italico dove ha battuto (6-3 7-6) il numero uno del Ranking Atp Carlos Alcaraz. Fino a due settimane fa, Marozsan era alle prese con l’esclusione al primo turno del Challenger Garden di Roma dopo la sconfitta con l’altoatesino Weis, numero 338 del ranking. Partito dalle qualificazioni, l’ungherese aveva battuto Moutet e Lehcka, fino al colpaccio di oggi contro ogni previsione quando ha battuto il più forte al mondo in meno di due ore. Lo spettacolo a cui ha assistito anche Francesco Totti sugli spalti si è acceso soprattutto nel finale, quando da campione Alcaraz si è rimesso nel secondo game sul 5-5. Ma è lì che Marozsan ha fatto impazzire tutti con un rovescio in spaccata con cui ha acchiappato un’altra palla break, poi annullata dallo spagnolo che trascina la sfida fino al tie-break. Alcaraz si porta avanti 4-1, ma si fa rimontare dall’ungherese inesorabile fino al 5-4. A quel punto il 23enne la chiude sul 7-4 strappando il passaggio agli ottavi che lo vedrà in campo contro il croato Coric, che intanto ha battuto senza intoppi (7-6 6-1) Carballes Baena.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: