Sorpresa, tornano a crescere le accise sui carburanti

di OPEN

Spunta una tabella negli emendamenti alla Legge di Bilancio che parla di 400 milioni di euro in più a partire dal 2020

Non ci sarebbe solo l'aumento dell'IVA, dal 2020 potrebbero aumentare di 400 milioni le entrate previste dalle accise sui carburanti. Dopo mesi nei quali era stato negato in tutti i modi la sorpresa arriva leggendo una delle tabelle contenute negli emendamenti alla Legge di Bilancio. Il tutto se le clausole di salvaguardia non verranno disinnescate. 


Le accise sui carburanti sono una tassa che contribuisce ad aumentare il prezzo del carburante e che viene spesso giustificata dai danni all'ambiente provocati dall'inquinamento prodotto da automobili e altri mezzi di trasporto.

Nella versione originaria della tabella si parlava di una aumento di 140 milioni per il 2020 e per 300 milioni per il 2021 e il 2022. Ora l'obiettivo di gettito dichiarato (quanto si prevede di incassare) è di 400 milioni in più per il triennio 2020-2022. 

photo

In Italia le accise sui carburanti sono passate da circa 20 miliardi nel 2008 a circa 25,5 miliardi nel 2017, con questo aumento si avrebbe una ulteriore crescita dell'1,6%.