Addio ad Amos Oz, le frasi più significative dello scrittore israeliano

Autore di testi celeberrimi come “Una storia di amore e di tenebra”, Amos Oz, morto venerdì a 79 anni, è stato una delle coscienze critiche più influenti di Israele

Eccellente scrittore, saggista, appassionato attivista politico, AmosOz, morto venerdì a 79 anni, è stato uno dei più apprezzati autori israeliani nel mondo.


Qui alcune delle sue frasi più belle e più significative:

  • «Chi ha il coraggio dicambiareviene sempre considerato untraditoreda coloro che non sono capaci di nessuncambiamento»(da Guida)
  • «La nostalgia serve a scrivere romanzi, fare film, non a essere usata come se fosse un bancomat». (Da un'intervista con L'Espresso, 2/06/2017)
  • «L'uomo, mio caro, è un paradosso. Una creatura assai bizzarra. Ride quando c'è da piangere, piange quando gli converrebbe ridere; vive senza cervello e muore senza voglia»( da Firma)
  • «Speranza e paura sono separate da una linea sottilissima, ma per fortuna ciascuno di noi può decidere da che parte stare». (Da un’intervista con Alessandro Zaccuri,Avvenire, 18 dicembre 2011)
  • «[La speranza] non è una virtù per tempi tranquilli, ma è l'unica virtù di cui ab­biamo necessità assoluta nelle epoche di instabilità e incertezza, come questa che stiamo vivendo»(da La speranza abita il cuore di ogni uomo)
  • «Il nostro vero guaio è che non ci lasciamo entusiasmare da niente. Questa è la vera tragedia. Chi non si attizza più per nulla si raffredda e così si comincia a morire»( da Non dire notte)
  • «Al mondo c'è una sola cosa peggiore dell'uso della violenza, ed è il piegarsi alla violenza». (da Conoscere una donna)
  • «Ritengo che l'essenza del fanatismo stia nel desiderio di costringere gli altri a cambiare. Quell'inclinazione comune a rendere migliore il tuo vicino, educare il tuo coniuge, programmare tuo figlio, raddrizzare il fratello, piuttosto che lasciarli vivere». (da Contro il fanatismo)
  • «Nel mio mondo, la parola compromesso è sinonimo di vita. E dove c’è vita ci sono compromessi. Il contrario di compromesso non è integrità e nemmeno idealismo e nemmeno determinazione o devozione. Il contrario di compromesso è fanatismo, morte».(da Contro il fanatismo)