Sudan, giornalista italiana fermata a Khartoum. Presidente di Amnesty: “Rilasciata”

È stata fermata per alcune ore a Khartoum, in Sudan, Antonella Napoli, giornalista e dirigente dell’associazione di Articolo 21 “per avere fotografato non meglio precisati obiettivi sensibili”. Lo ha detto il presidente di Amnesty International Italia, Riccardo Noury all’agenzia Adn Kronos. Era stato proprio lui a lanciare l’allarme questa mattina, riferendo che la collega era stata fermata intorno alle 10.30 del mattino “da persone qualificatisi come agenti di polizia” a Khartoum, in Sudan, dove sta seguendo le proteste in corso nel Paese. 

https://twitter.com/statuses/1081886127273979904

 

 

“Mi aveva mandato un messaggio dicendomi che era stata fermata da persone qualificatesi come agenti di polizia. Poi si sono interrotte le comunicazioni”, aveva spiegato Noury.

https://twitter.com/statuses/1081847645671514112

Leggi anche: