Sventato un colpo di stato in Gabon

Dopo il tentativo da parte di alcuni militari di prendere il potere, il portavoce del Governo ha affermato che la situazione è “sotto controllo”

Il portavoce del governo del Gabon, Guy-Bertrand Mapangou, ha dichiarato che è stato sventato il colpo di Stato tentato nella notte fra il 6 e il 7 gennaio da alcuni militari dell'esercito.

Il Gabon, un paese dell' Africa Centro-Occidentale, è governato da 50 anni dalla famiglia del presidente Ali Bongo Ondimba, malato da ottobre e ricoverato attualmente in Marocco. Secondo i soldati insorti, il presidente non era più in grado di svolgere il suo ruolo: nella notte hanno preso possesso della radio e hanno letto un comunicato in cui hanno annunciato la nascita di un "Consiglio nazionale della restaurazione" con l'obiettivo di difendere la democrazia. 

Il Presidente Ali Bongo, 59 anni, è stato eletto 2009 e poi ancora nel 2016 ed è lontano dal Gabon da più di due mesi. A ottobre, dopo essere stato colpito da un infarto, si è trasferito prima in Arabia Saudita e poi in Marocco per ricevere cure appropriate. Dopo i numerosi rumors sulle sue condizioni di salute, era apparso in tv la notte di capodanno per diffondere un messaggio in cui dichiarava di stare bene.

 

Per i soldati, le parole arrivate l'ultimo dell'anno sono state un goffo e pietoso tentativo da parte di rimanere aggrappato alla sua posizione di potere.