Stasera in Tv: film e programmi del 16 febbraio 2019

di OPEN

Il venerdì sera preferiremmo uscire, ma certe volte il divano ha poteri magnetici senza precedenti. Ecco cosa guardare si si rimane intrappolati a casa

Nell’aria si sente già odore di primavera, le porte del weekend si sono spalancate su temperature più miti e piacevoli. Il palinsesto nazionale ci esorta a uscire e goderci la vita, anche se con sciarpa e cappello: trovare qualcosa di guardabile in televisione, stasera, è stata un’impresa.

Salviamo Il Piccolo Principe su Italia 1, alle 21 e 20. Questa rilettura dell’opera di Saint-Exupéry mischia animazione 2D e CGI, in un risultato che forse è un po' più forma che sostanza. Però il regista Mark Osborne, lanciato da Kung Fu Panda, conosce bene il mestiere, e la trasposizione del libro in stop motion funziona ed emoziona.
 

 

Su Sky Cinema 1 c’è la Vendetta di Viktor in prima tv. Il film è bruttissimo e noioso, ma guardato con consapevolezza critica assume tinte surreali godibilissime. A chi è venuto in mente, nel 2014, di fare un film d’azione con Gerard Depardieu protagonista? Chissà. Resta il fatto che vedere il povero Depardieu, praticamente immobile per la stazza, incutere timore nei suoi nemici, sedurre la bellissima Elizabeth Hurley (che per le sue occhiate languide al coprotagonista merita l’Oscar) e sparare manco fosse John Wick è semplicemente incredibile. Nel senso che non ha nessuna credibilità, nemmeno nel regno dell’illusione filmica. Almeno Jean-Francois Hensgen, direttore della fotografia, sa quello che fa. Lo ribadiamo: questo film è brutto, guardarlo con una buona dose di distacco e senso dell'umorismo.

 

 

Se invece volete vedervi qualcosa rientrati a casa, Rai Movie trasmette Stand by Me – Ricordo di un’estate alle 2:55. Il film, tratto da un libro di Stephen King, non è piaciuto moltissimo alla critica, ma ha avuto un enorme successo di pubblico ed è diventato un vero e proprio cult (un parallelo non casuale con moltissime opere dello scrittore). Il fan numero uno della pellicola è proprio King in persona, che dopo essersi commosso alla prima visione ha commentato così: «È il migliore film tratto da quello che ho scritto, che non è dire molto. Ma avete veramente rappresentato la mia storia, la parte autobiografica». Se volete qualcosa che vi addormenti, con una punta di nostalgia, chiudete la serata così: con la versione idealizzata dell’infanzia di un autore horror. Ironie a parte, è un film carino che accompagna veramente bene il sonno.