Nuovo piano del Pentagono: pronto ritiro delle truppe dall’Afghanistan entro i prossimi 5 anni

di Redazione

Il cambio di strategia voluto da Donald Trump prevede la pace con i talebani, la fine graduale delle operazioni di anti-terrorismo e il ritiro delle truppe internazionali, anche quelle italiane. Ma non nei prossimi 12 mesi, come annunciato dal ministro Trenta

Il ritiro delle truppe internazionali dall'Afghanistan dovrebbe accadere entro i prossimi 5 anni, forse addirittura nei prossimi 3. A rivelarlo è il New York Times che cita un piano del Pentagono, il dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d'America. Un piano messo a punto durante i negoziati di pace con i talebani, i cui dettagli sono stati condivisi con la testata americana da diversi ufficiali americani e europei.

Il piano prevede il dimezzamento, nei prossimi mesi, dei 14 mila soldati americani attualmente in Afghanistan. A quel punto spetterebbe ai circa 8 mila 600 truppe americane e australiane addestrare i militari afgani, uno degli obiettivi principali della missione Nato che va avanti da più di 10 anni. Per mettere fine alla Guerra nel Paese, i talebani dovrebbero invece entrare a far parte del Governo Afgano.

Tutte le truppe Nato, comprese quelle italiane, dovrebbero lasciare anche loro il Paese entro 5 anni. Il piano avrebbe ricevuto l'ok della Nato e sarebbe visto di buon occhio anche a Washington, sempre secondo la testata americana. Ma il Presidente Trump potrebbe cambiare idea sulla tempistica del ritiro delle truppe e quindi anche sul modo di condurre l'operazione in Afghanistan. In precedenza il ministro della Difesa italiano Elisabetta Trenta aveva annunciato il ritiro delle truppe italiane dall'Afghanistan entro 12 mesi.