L’Istat: la disoccupazione giovanile sale del 33%. I dati sul lavoro in 10 tweet

L’occupazione aumenta, ma donne e giovani restano al palo. Dopo il calo di dicembre, i nuovi occupati permanenti aumentano di 56mila unità, probabile conseguenza del Decreto dignità

I dati Istat diffusi oggi certificano una crescita dell’occupazione a tempo indeterminato. Si tratta probabilmente degli effetti del Decreto dignità che si erano già osservati nei dati sui contratti dei mesi scorsi. I dati che preoccupano di più sonoquellisui giovani under 25, che sono meno occupati e più disoccupati e inattivi, e quelli sulle donne.

Rispetto a dicembre 2018, l’occupazione femminile è diminuitadi 6 mila unità, quella maschile è aumentata di 27 mila.Anche fra gli inattivii dati positivi riguardano soltanto gli uomini(-33 mila): il calosi concentra in particolare nella fascia d’età che va dai25 ai 49 anni. Guardando il quadro generale, a beneficiare dell’aumento dell’occupazione sono stati soprattuttogli over 50 (+ 250 mila).Ecco tutti i dati provvisori dell’Istituto Nazionale di Statistica, riassunti in 10 tweet.

https://twitter.com/statuses/1101418429976842240

 

https://twitter.com/statuses/1101418435349762048

 

https://twitter.com/statuses/1101418440127070210

 

https://twitter.com/statuses/1101418444430458881

 

https://twitter.com/statuses/1101418448771563520

 

Leggi anche: