Bussole | Tre libri per navigare una parola: ‘Stereotipo’

«Stereotipo» è tra le parole più cercate in Italia su Google, ma la definizione del web non basta. Open è andata alla libreria Verso di Milano e ha chiesto ad Alessandro Beretta tre titoli che esplorano il tema. 

«Verso» è una libreria indipendente alle porte delle Colonne di San Lorenzo, a Milano, a meno di un chilometro dal Duomo. Dal 2015 è uno dei punti di riferimento per chi ama i caffè letterari. Alessandro Beretta, giornalista e critico letterario, è uno dei soci fondatori che, insieme a Andrea Gessner, Pietro Biancardi, Tomaso Biancardi, Lisa Sacerdote e Davide Mosca, tiene vivo il fermento culturale della zona. Bussole | Tre libri per navigare una parola:

Open ha chiesto ad Alessandro di consigliare tre libri che possano aiutarci a mettere a fuoco il tema dello “stereotipo”, una delle parole più cercate su Google nell’ultimo anno. «È un concetto difficile da esaurire in poche parole», ha detto Alessandro. «Ecco perché la letteratura può aiutarci a comprenderlo in tutte le sue sfaccettature».

Il primo libro è Supplemento al dizionario italiano (Corraini, 2000) di Bruno Munari. Un testo illustrato sulla gestualità tipica italiana: «Da dove partire se non da noi e dai cliché che ci hanno sempre preceduti in giro per il mondo?»

Il secondo libro è Mrs. Caliban (Nottetempo, 2018) di Rachel Ingalls, un testo del 1982 e recentemente riscoperto in Italia. «Grazie all’espediente del fantastico, la scrittrice fa in pezzi tanto lo stereotipo di genere quanto quello della relazione di coppia», dice Alessandro. “Dorothy, la protagonista del romanzo, si innamora di Larry, una strana creatura a metà tra l’anfibio e l’umano». Vi ricorda qualcosa? (Indizi: Guilliermo del Toro, premio Oscar…).

Il terzo è Viaggio a Normiberga (Adelphi 2019) di uno degli autori più amati della letteratura mondiale: Herman Hesse. «Premio Nobel nel 1946, figura maestosa tra gli intellettuali…eppure, assolutamente annoiato dalla vita dello scrittore, tanto da maledire il giorno in cui “ha fatto del suo talento un mestiere”».

Le edizioni citate nel video:

  • Supplemento al dizionario italiano, Bruno Munari, Corraini, 2000
  • Mrs. Caliban, Rachel Ingalls, Nottetempo 2018
  • Viaggio a Norimberga, Herman Hesse, Adelphi, 2019