Vauro risponde al ministro: «Non tutti nascono Einstein, ma qualcuno purtroppo nasce Salvini»

Il vignettista replica alle accuse del ministro dell’Interno con un video a mo’ di lezione delle elementari in cui spiega le intenzioni del disegno satirico. Ma non è certo la prima volta che Vauro ha colpito il vicepremier a suon di matita

Nel botta e risposta tra Vauro e Salvini di questi giorni, è il turno del vignettista. Con un video pubblicato sul sito di Michele Santoro, il disegnatore ha messo in scena una lezioneper spiegare le reali intenzioni del disegno incriminato, esordendo con la frase:«Non tutti nascono Einstein, ma qualcuno purtroppo nasce Salvini».  foto

L’ultima vignetta di VauroSenesi comparsa sul settimanale Leftè diventata ormai un caso nazionale. Un Matteo Salvini alle prese con un errore fatale: scambiare la pistola per un cellulare:«Nuova legge sulla legittima difesa. Selfie fatale. Quando scambiòla pistola per il telefonino». Nemmeno a dirlo, la satira non è piaciuta al ministro dell’Interno, che ha replicatosu Twitter con una minaccia di querela:«E poi è Salvini che “semina odio”… Querela per il signor Vauro, che dite?».

https://twitter.com/statuses/1103576665177948160?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed&ref_url=https%3A%2F%2Fd-16439644751066062814.ampproject.net%2F1903070012530%2Fframe.html

«Siccome io so bene che non è né un radical chic, né un professorone e che va un po’ aiutato a capire – dice Vauronel video -ho provato a fargli un disegnino, ma pare che non abbia capito lo stesso. Mi dispiace. Con i ragazzoni così ci vuole un po’ di pazienza e disegnini più facili».

E poi ironizza sulla politica della ruspa del vicepremier, bandiera della sua campagna elettorale:«Dopo anni disse la sua prima parola: ruuussspaaa».Ma nonostante il frastuono dell’ultimo tête-à-tête, non è la prima volta che il vignettista satirico colpisce il leghista. Ecco una gallerycon (quasi) tutto il repertorio “contro” l’attuale ministro dell’Interno.

Leggi anche: