Al via la Digital Week di Milano: gli esseri umani servono ancora?

Il titolo della seconda edizione della settimana digitale sarà “Intelligenza Urbana”: più di 500 eventi a porte aperte per discutere di intelligenza artificiale e città “smart”

Tutto pronto per la seconda edizione della Milano Digital Week, al via da oggi 13 marzo fino al 17. L'iniziativa, promossa dal Comune di Milano e realizzata da Cariplo Factory, IAB Italia (Interactive Advertising Bureau) e Hublab(un servizio di consulenzanell'ambito dell'innovazione), ha l'obiettivo di promuovere e diffondere la cultura digitale tra i cittadini. Quest'anno il tema sarà l'Intelligenza Urbana: oltre 500 eventi a porte aperte, tra seminari, dibattiti ed esposizioni, tenteranno di fare il punto su come la tecnologia definisce l'aspetto di una "smart city".

https://twitter.com/statuses/1102820519123001344

I temi della Digital Week

I temi trattati spazieranno dall'intelligenza artificiale alle nuove pianificazioni urbanistiche, passando per i progressi nelletecnologie cliniche e alimentari, fino alla questione del cyberbullismo e ai rischi di un uso inconsapevole dei device. A ospitare gli eventi saranno sedi diverse: quella principale sarà l'ex-fabbrica recuperata di via Bergognone, il BASE. Le altre manifestazioni interesseranno anche gli spazi accademici:la Statale, la Triennale, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, la Bocconi, la Bicocca, la Cattolica e altri luoghi di ricerca come lo IED, l'Accademia delle Belle Arti di Brera, il Politecnico e lo IULM.

Intelligenza urbana, Intelligenza collettiva

Ad essere coinvolti saranno anche spazi extrauniversitari come il Superstudio 13, dove si svolgeranno una serie di incontri sul tema "Smart City", per la crescita e l'alfabetizzazione digitale. Smart City significa letteralmente città intelligente, dal punto di vista della pianificazione urbanistica volta all'ottimizzazione della vita quotidiana e dei servizi pubblici. Il 13, 14, 15, 16 e 17 marzo, il Superstudio ospiterà un'esibizione dal titolo "People, technology and materials".

I rischi dei device

Il 13 marzo al Google Office (via Federico Confalonieri,4) si affronta il tema della vita su internet, con l'incontro "Vivi internet, al meglio" dalle 14:00 alle 18:30. Ad interrogarsi sulle difficoltà e i rischi di un utilizzo deviato della tecnologia c'è anche il Centro Milanese Di Psicoanalisi C. Musatti, che con l'incontro del 13 marzo "La conquista felice del web: senior e nativi digitali a confronto", insiste sulla necessità di un'educazione digitale sia per i giovanissimi, che spesso cadono nella minaccia del cyberbullismo, sia per le generazioni meno recenti. «I giovani»si legge nella descrizione «per quanto disinvolti, finiscono per confondere reale e virtuale».

Book Pride

Ad arricchirei dibattiti e le riflessionici sarà anche l'evento "Book Pride", la fiera dell'editoria indipendente che, in collaborazione con la Milano Digital Week, offrirà un programma di incontri dal titolo "Umano/Urbano. I sentieri del desiderio", per comprendere i legami tra artificiale e umano attraverso un filtro diverso da quello prettamente scientifico. Gli eventi si terranno alla Fabbrica del Vapore dal 15 al 17 marzo.

https://twitter.com/statuses/1101526517903998976

Gli esseri umani servono ancora?

Sono anni che ci chiediamo fino a che punto arriverà la tecnologia, tanto che l'Università di Oxford nel 2013ha condotto uno studio per capire quali lavori saranno rimpiazzati totalmente dall'automazione. Il tema è stato affrontato nell'evento inaugurale, dal titolo "Le persone servono ancora?", organizzato dalla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in collaborazione con la Luiss University Press.

Intelligenza umana vs intelligenza artificiale: in diretta da Fondazione Giangiacomo Feltrinelli Jerry Kaplan dialoga con Philip Di Salvo. L’incontro, preview della Milano Digital Week, è introdotto da Roberta Cocco, Comune di Milano #joblessociety #milanodigitalweek. In media partnership con Wired Italia, in collaborazione con Luiss University Press.

Posted by Fondazione Giangiacomo Feltrinelli on Tuesday, March 12, 2019

Leggi anche