Google si sta preparando a entrare nel mondo dei videogiochi?

di Henry Albert
Google si sta preparando a entrare nel mondo dei videogiochi?

Il colosso informatico farà la sua prima presentazione alla Games Developer Convention di San Francisco

Il mercato dei videogiochi vale 138 miliardi di dollari ed è il più grande del settore dell’intrattenimento – più grande anche di Hollywood. Non a caso, sono anni che Google gioca con l’idea di entrare a farne parte: il suo panel alla Game Developer Convention di San Francisco, in programma per la prossima settimana, potrebbe essere l'inizio. 

 

 

Amazon ha Twitch, Microsoft ha l'Xbox, Sony ha Playstation, Facebook l'Oculus. Tutti i grandi nomi della tecnologia in qualche modo si occupano di gaming (all’appello mancherebbe solo Apple, ma anche questo potrebbe cambiare presto). Google ha già a sua disposizione degli ingredienti fondamentali per sfondare nel mondo dei videogiochi: Android, il sistema operativo per smartphone più diffuso al mondo, il browser Chrome e la piattaforma streaming Chromecast, che facilita la trasmissione in tempo reale dei giochi e l’accesso a schermi televisivi.

Google vuole usare la GDC di San Francisco per «comunicare la sua visione per il futuro dei videogiochi». Secondo un’inchiesta di The Verge, questo futuro include un servizio gaming in cloud: la possibilità di giocare e streammare titoli esclusivamente online, diventando una specie di Netflix dei videogiochi. Questi ultimi hanno complessità e dimensioni più vaste dei film e delle serie, ma il progetto non è impossibile – la recente campagna acquisti di Google, che ha assunto esperti in console e VR da Sony e Xbox, sembrerebbe volta a realizzarla.      

Per Jason Schreier di Kotaku, lo streaming e il cloud sono una delle tre componenti alla base del nuovo servizio Google: le altre sono le componenti hardware (in un brevetto Google ha incluso immagini di un prototipo di joystick!) e un enorme divisione interna di scrittura, produzione e sviluppo di videogiochi.

 

Google si sta preparando a entrare nel mondo dei videogiochi? foto 1

Google |Illustrazione incluse nel brevetto Google

 

Altro dettaglio succoso – Google Developers ha twittato che Id Software parteciperà alla loro presentazione alla GDC. Gli sviluppatori di Doom si vanno unire ad altri ospiti eccellenti del panel Google: Amy Hennig, direttrice di Uncharted, lo studio Cystal Dynamics, creatori di Tomb Raider, e Raph Koster, game designer e visionario lead designer di Ultima Online

 

https://twitter.com/statuses/1105518785828540416

 

Questi nomi, con l’annuncio ufficiale della collaborazione tra Google e Ubisoft, fanno pensare che Google sia interessata ad andare oltre lo streaming, dedicandosi anche ai blockbuster games per giocatore singolo. Qualsiasi cosa succeda, l'arrivo di Google renderà il mercato dei videogiochi ancora più grande, ancora più vario, sempre più presente.