Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Perché tutti stanno parlando di Franco Battiato?

In occasione del ventesimo anniversario della raccolta FLEURs, il maestro torna a parlare ai propri fan, rassicurandoli sul proprio stato di salute dopo l’incidente domestico che l’ha colpito 

Nel giorno dell’annuncio della pubblicazione della versione in vinile di FLEURs, la celebre raccolta del 1999 di interpretazioni di Franco Battiato dei classici della canzone d’autore, torna a parlare il maestro. «A chi mi chiede della mia salute dico che il peggio è passato. Ora va molto meglio, sono tornato a mio agio con la pittura e talvolta mi siedo al pianoforte. Oggi sto lavorando ad un brano nuovo», rende noto in una nota. Nella seconda metà del 2018 erano circolate voci sul presunto stato di salute dell’artista, tutte completamente infondate e puntualmente smentite da amici e familiari. Nell’agosto 2018 molti estimatori del cantautore catanese erano stati investiti dalla preoccupazione per le sorti del maestro a causa di un post su Facebook di Roberto Ferri (ex collega di Battiato), che aveva fatto intendere con il suo «Omaggio all’amico che fu e che non mi riconosce più» che il maestro potesse essere affetto da Alzheimer.


Elvira Seminara, vicina al cantautore catanese, in un’intervista al Corriere della Sera intervenne immediatamente per smentire le illazioni di Ferri: «Come si fa a scrivere una cosa del genere se una diagnosi simile non è mai stata fatta da nessuno?» – tuonò la donna – «Come si fa a dire che Franco non c’è più se questi signori che scrivono e commentano in questa casa non sono mai venuti?». Infine, la Seminara rassicurò i fan: «Non hanno mai parlato con noi, ma come famiglia abbiamo deciso di non smentire, di lasciar correre perché la finiranno, stancandosi. Una diagnosi di Alzheimer o di demenza senile comunque non è mai stata fatta». Si scoprì, invece, che Battiato fu vittima di un brutto incidente domestico che gli causò la frattura del femore e del bacino e dovette annullare il tour. Seguì un lunghissimo periodo di degenza e di riabilitazione in cui non rilasciò alcuna dichiarazione. Il silenzio venne interrotto nel novembre 2018, quando Luca Madonia, amico e cantautore del Maestro, pubblicò su Facebook una foto a tavola che ritraeva i due a pranzo.