Traffico, Roma nel panico: tre fermate della metro chiuse

Le fermate di Repubblica, Barberini e Spagna rimangono chiuse. Dopo la domenica ecologia nella capitale e la chiusura del centro al traffico, la riapertura delle scuole potrebbe causare non pochi problemi alla viabilità 

A Roma si prevede un inizio settimana nel caos per la chiusura di tre fermate della metro (Repubblica, Barberini e Spagna) e per i problemi alle scale mobili.Tra blocco del traffico e stazioni metro centrali chiuse per guasti e manutenzione, la domenica di Roma è stata per forza di cose a piedi o in bici. E il centro della Capitale si è riempito di turisti, famiglie, monopattini e bicicletteper la domenica ecologica, la prima di questa primavera.


Lunedi 25 marzo con la riapertura delle scuole e il ritorno al lavoro di molti romani la situazione potrebbe diventare ingestibile. Domenica la sindaca Virginia Raggi aveva disposto,con un'ordinanza, lo stop a tutti iveicoli a motore dentro la Ztl"fascia verde", così che per tutta la giornata possa sistere#ViaLibera, uncircuito ciclo-pedonale di 15 chilometri dove non si ode l'eco di un clacson né si scorge l'ombra di un'auto.

L'iniziativa #ViaLiberaera alla sua terza edizione e quest'anno coincideva conla quinta domenica ecologica romana. Prossime repliche: il28 aprile, il 12 maggio e il 16 giugno. Chiuse al traffico dunque molte delle vie centrali come, Veneto, Cola di Rienzo, Tiburtina (San Lorenzo), Labicana, XX Settembre, Largo Corrado Ricci, viadel Corso e piazza Venezia.

https://twitter.com/statuses/1109778690815287296

Peccato però che la domenica ecologia della capitale sia coincisa con la chiusura di due stazioni metro centrali(Barberini e Spagna) che vanno ad aggiungersi alla terza stazione di Repubblica, sempre sulla linea rossa. Quest'ultima è ormai chiusa da 5 mesi, da quando – lo scorso 23 ottobre – 24 tifosi del Cska Mosca rimasero feriti su una scala mobile guasta, incidente per cui le indagini sono ancora in corso.

Traffico, Roma nel panico: tre fermate della metro chiuse foto 1

Leggi anche