Gli anarchici minacciano la sindaca di Torino: «Appendino, la scorta non ti basta»

Circa 1.500 manifestanti anarchici hanno attraversato il centro della città. Vie deserte, strade chiuse e tensione con le forze dell’ordine

«Appendino la scorta non ti basta», «Vieni a Torino, porta un cerino»; ma c’è anche «Non sparare a salve, spara a Salvini». Tre scritte, in due luoghi differenti della città – rispettivamente in corso Regio Parco e al cimitero monumentale – sono apparse nella giornata di oggi, 30 marzo, a Torino in occasione del corteo guidato dagli anarchici.

Gli anarchici minacciano la sindaca di Torino: «Appendino, la scorta non ti basta» foto 1

Facebook | Le forze dell’ordine bloccano Corso Vittorio Emanuele

Il corteo, formato da circa 1500 persone, ha attraversato tutto il centro città. Molti negozianti hanno tirato giù le serrande per paura di ripercussioni. Chiusa la stazione della metropolitana di Porta Nuova, così come è stato chiuso al traffico Corso Vittorio Emanuele (una delle vie principali della città).

«Dall’Asilo all’Università, contro i padroni della città», «Liberi tutti», «Blocchiamo la città»: alcuni degli striscioni esposti durante la manifestazione. Il centro, di norma affollato per lo shopping del sabato pomeriggio, è rimasto praticamente deserto. Pochissime le auto che hanno attraversato le vie.

Gli anarchici minacciano la sindaca di Torino: «Appendino, la scorta non ti basta» foto 2

Facebook | Lo scontro tra il corteo e le forze dell’ordine

Circa cento manifestanti sono stati bloccati nel corso della manifestazione dalle forze dell’ordine, 4 le persone fermate.

In copertina: Facebook | La scritta contro la sindaca Chiara Appendino

Leggi anche: