Nel governo gialloverde torna il sereno: pace fatta tra Conte e Salvini nella campagna fiorentina

di Redazione
Nel governo gialloverde torna il sereno: pace fatta tra Conte e Salvini nella campagna fiorentina

Durante il fine settimana, non se le sono mandate a dire. Ora però tra gli alleati di governo sembra essere tornata l’armonia, almeno su Twitter. Di Maio: «Felice che si siano chiariti»

Nel weekend del Congresso delle Famiglie di Verona, il ministro dell'Interno e il presidente del Consiglio non se le sono mandate a dire. Mentre Salvini chiedeva a Vincenzo Spadafora (M5S) di rendere più veloci le adozioni, palazzo Chigi, in una nota, faceva notare al ministro dell'Interno che «la delega è in capo a Lorenzo Fontana, bisogna studiare prima di parlare».

Nel frattempo anche Luigi Di Maio si è scagliato contro l'alleato di governo. «A Verona è stato distribuito un finto feto come gadget, ho letto dichiarazioni sconvolgenti sulla legge sull'aborto, alcuni partecipanti hanno persino negato il femminicidio. E se vai a mangiare al loro stesso tavolo, per me, la pensi come loro. Ma tant’è», ha scritto il vicepremier grillino proprio nel giorno dell'intervento di Matteo Salvini.

Dichiarazioni che sembrano aver irritato il ministro dell'Interno che, secondo il Corriere della Sera, è arrivato a dire ai suoi: «Non fanno altro che provocarmi». Ora però tra gli alleati sembra essere tornata la pace, almeno su Twitter. A dimostrarlo un cinguettio del premier Giuseppe Conte che ha postato una foto con Salvini.

I due sorridono seduti su un muretto nella campagna fiorentina. «Bel pomeriggio insieme. Bene le parole e le discussioni, rispettando ognuno le idee dell’altro, ma non perdiamo mai di vista la “ragione sociale” per cui siamo al governo: lavoriamo con la massima concentrazione per gli interessi degli italiani», ha twittato il presidente del Consiglio.

I due si sarebbero visti nella zona collinare sopra al piazzale Michelangelo, poco lontano dalla casa di Denis Verdini. Salvini infatti avrebbe raggiunto Firenze, ospite di Francesca, figlia dell'ex coordinatore di Forza Italia, che sarebbe la nuova fidanzata del vicepremier leghista. Mentre Conte era nel capoluogo toscano per il Festival nazionale dell'economia civile. Sull'incontro tra i due non è tardato ad arrivare il commento di Di Maio: «Felice che si siano chiariti», ha detto il vicepremier.