Cosa vedremo su Disney+, il nuovo servizio streaming della Disney

Film e serie Tv, da Marvel a Star Wars, dai Muppets alla Spada nella roccia

Oggi è l’Investor Day della Disney. All’ordine del giorno, piuttosto fitto, c’è un punto estremamente importante: la presentazione di Disney+, il servizio streaming con il quale il colosso dell’intrattenimento sfida faccia a faccia altri titani del settore, Netflix, Apple e Amazon, per citare competitori diretti. Lo sforzo, non a caso, è eccezionale: tutte le divisioni della Disney sono impegnate nel lancio di Disney+. Ma cosa ha in programma per gli spettatori l’imponente nuovo arrivato nel mondo streaming?

Film

Per quanto riguarda i lungometraggi, la Disney conferma tendenze recenti: i remake in live action di grandi classici. Si parte con una nuova versione di Lilli e il Vagabondo, pensata appositamente per lo streaming, con protagonisti Justin Theroux e Tessa Thompson. Altro remake in programma è quello de La spada nella roccia, diretto dal regista di 28 settimane dopo Juan Carlos Fresnadillo; a seguire Peter Pan, per la regia di David Lowery.

Secondo varie indiscrezioni, sono in fase di scrittura le riedizioni di Sister Act, Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi e Tre scapoli e un bebè. Sono in sviluppo anche lungometraggi originali, come Magic Camp (diretto dal regista di Mean Girls Mark Waters, che parla di un campo estivo per giovani prestidigitatori); Togo (la storia di un cane eroe, assai simile a quella di Balto, con Willem Dafoe diretto da Ericson Core, regista di Fast and Furios); Stargirl (ispirato dal libro di Jerry Spinelli, con Grace VanderWaal protagonista). Si parla anche di un adattamento di Don Chisciotte, con un tono simile a quello di Pirati dei caraibi.

Serie Tv

Tra Marvel e Star Wars, le serie televisive sono il vero cavallo di battaglia di Disney+. Si parte con The Mandalorian, con protagonista Pedro Pascal (Game of Thrones, Rogue One). Nel cast anche Gina Carano, Werner Herzog, Carl Weathers, Nick Nolte, Emily Swallow, Giancarlo Esposito, and Omid Abtah. La serie seguirà le vicende di un pistolero negli anni che seguono gli eventi de Il ritorno dello Jedi. Uscirà anche una nuova stagione della Guerra dei cloni e una serie-prequel a Rogue One, con protagonista Diego Luna.

La Marvel Studios (che, lo ricordiamo, è ormai parte dell’universo Disney) sfornerà serie e mini-serie su Loki, Visione, Scarlet e Occhi di Falco; per ora è confermato che gli attori cinematografici continueranno a interpretare i loro ruoli.

In programma anche delle serie Marvel incentrate su universi alternativi, per esplorare terreni lontani da quelli già percorsi nei fumetti, per rispondere a domande come: «Cosa succederebbe se Loki prendesse il martello di Thor?»

La Disney dovrebbe anche incorporare le serie Netflix terminate dopo l’acquisizione della Marvel: parliamo di Luke Cage, Daredevil, Jessica Jones, Il Punitore e Iron Fist.

Altri progetti

La Disney ha annunciato anche che sta lavorando a uno spinoff di Monsters Inc. chiamato Monsters at Work, con il cast del film originale. Previsto anche High School Musical: The Musical (sic), un reboot dei Muppets, Book of Enchantment (una serie sui cattivi Disney) e Diary of a female president, una commedia in dieci episodi con protagonista Ilaria Peña su una bambina di 12 anni che diventerà presidente.

Disney+ non si limiterà alla fiction: Be Our Chef sarà un programma di cucina a tema Disney; Marvel’s Hero Project seguirà giovanissimi che stanno cambiando il mondo in meglio; Rogue Trip, un programma di viaggi con destinazioni inusuali; Shop Class, sulle invenzioni migliori di studenti da tutto il mondo.

A quanto pare, Disney+ ha anche intenzione di affrontare tematiche centrali a livello globale: Earthkeepers avrà storie e protagonisti ecologisti, mentre Ink & Paint vuole riportare alla luce l’arte e le vite di animatrici femminili dimenticate.

Leggi anche: