Con il drone su Notre Dame: le riprese aeree prima e dopo l’incendio

Le immagini girate con i droni mostrano la chiesa in tutta la sua bellezza e il disastro, di cui ancora non si conoscono con certezza le cause, che il 15 aprile ne ha distrutto una parte. Ecco i video

Costerà circa un miliardo di euro ricostruire la Cattedrale di Notre Dame, seriamente danneggiata da un incendio il 15 aprile scorso. La conta dei danni continua mentre da tutto il mondo stanno arrivando donazioni per far partire da subito la ricostruzione.


https://twitter.com/statuses/1118732890110607361

Dalle immagini si può capire quale sia stato l'effetto distruttivo delle fiamme: parte del transetto è sprofondato e la guglia, cadendo, ha aperto una voragine nella volta della chiesa. Molti i manufatti artisticimessi in salvo, anche se una parte di quel complesso, simbolo di Parigi e della cristianità intera, è andato perso per sempre.

Esperti e ministri, riunitisi nelle ore successive al disastro all'Eliseo, hanno mostrato scetticismo sui tempi della ricostruzione: non sembrano essere possibili i 5 anni annunciati dal presidente Emmanuel Macron. La maxicolletta internazionale ha permesso di raccogliere in soli due giorni la cifra record di un miliardo di euro: gruzzolo preziosissimo per lo Stato francese, proprietario del monumento non assicurato

https://twitter.com/statuses/1118734715714859008

Intanto si delineano alcune ipotesi sulle cause dell'incendio. Le tre più probabili riguardano un cortocircuito legato agli impianti degli ascensori che permettevano agli operai di muoversi sulle impalcature, le temperature raggiunte durante alcune operazioni di saldatura e, per finire, un mozzicone di sigaretta.

Leggi anche