Botte alla vicepreside che ha sospeso la figlia. Salvini: «Arresto immediato per la madre violenta»

Ha fatto irruzione nell’istituto professionale di Lodi e ha aggredito la docente con un pugno in testa, tirandole i capelli e lanciandole una sedia contro. La studentessa è una 17enne pluriripetente. Il preside: «Sospesa per l’ennesima volta a causa di comportamenti non idonei»

È entrata a scuola, ha strattonato la bidella ed è corsa al terzo piano, dove era sicura di trovare la vicepreside che aveva deciso una sospensione di 15 giorni nei confronti di sua figlia. Dunque, ha fatto irruzione nel suo ufficio e l'ha aggredita con un pugno in testa e tirandole i capelli. Èsuccesso a Lodi, nella sede distaccata dell'istituto professionaleEinaudi, ospitata all'ultimo piano della scuola media Cazzulani.

L'autrice dell'aggressione è la madre di una studentessa di 17 anni, la vittima è una docente di 63 anni, responsabile della sede distaccatache, il giorno dopo le violenze, quando è stata raggiunta da Open, ha fatto sapere di essere in questura per la denuncia dei fatti.

Durante la furia,bidelli e professori sono arrivati nell'ufficio dellavicepreside per tentare di fermare la violenza della donna che non ha dato retta a nessuno e ha continuato a scagliarsi contro la docente autrice del provvedimento disciplinare,lanciandoleuna sedia contro e vari oggetti che si è trovata sotto mano.La vicepreside, che ha riportato lievi ferite,è stata quindi trasportata al pronto soccorso dove è stata poi dimessa con una prognosi di pochi giorni.

Stando a quanto riportato dal dirigente dell'istituto Einaudi Francesco Terracina, la 17enne è una studentessapluriripetente ed è stata sospesa «per l'ennesima volta a causa di una serie di comportamenti giudicati non idonei dal corpo docente».

«Arresto immediato per questa madreviolenta», ha affermato ilvicepremier leghista Matteo Salvini nel corso del suo tour in Emilia Romagna per la campagna elettorale in vista delle Europee. E poi ha espresso «massima solidarietà agli insegnanti che devono subire l'imbecillità di qualche alunno e, purtroppo, anche di qualche genitore».

Anche Mariastella Gelmini commenta i fatti di Lodi riportando l'attenzione sulla proposta di legge che ripristina l'obbligatorietà dell'educazione civica a scuola approvata all'unanimità ieri alla Camera.«C'è molto lavoro da fare», scrive su Twitter la capogruppo di Forza Italia alla Camera:

Botte alla vicepreside che ha sospeso la figlia. Salvini: «Arresto immediato per la madreviolenta» foto 1

Leggi anche