«Scateniamo la tempesta a Bruxelles»: il manifesto leghista con la foto dell’alluvione

Ilenia Rento, bellunese, è candidata alle europee. Ha scelto come sfondo le immagini della tempesta che nel 2018 ha devastato l’intero nord est abbattendo oltre un milione e mezzo di alberi

Campagna elettorale: tempo di comizi, slogan e manifesti. Ma il manifesto per le elezioni europee della candidata bellunese della Lega Ilenia Rento ha avuto un riscontro tutt’altro che positivo. In primo piano ci sono la candidata Rento e Matteo Salvini. In testa al manifesto campeggia la scritta: «Scateniamo la tempesta a Bruxelles».

Posted by Ilenia Rento on Saturday, May 4, 2019

Sullo sfondo, la foto della diga del Comelico dopo la devastante tempesta che nell’ottobre del 2018 ha messo in ginocchio l’intero Nord Est, abbattendo oltre un milione e mezzo di metri cubi di boschi e foreste secolari e causando la morte di 8 persone. 

«Inizialmente ho pensato a un fotomontaggio demenziale, poi ho capito che era ed è l’amara realtà»

Le reazioni sono state durissime. L’europarlamentare Remo Sernagiotto (Fratelli d’Italia) ha chiesto a Salvini e al governatore Zaia di dissociarsi. «Inizialmente ho pensato a uno dei tanti fotomontaggi demenziali che si vedono online, poi ho capito che era ed è l’amara realtà», ha commentato. 

«Alberi abbattuti e sorrisi, non c’è più rispetto.Fra un po’ vedremo candidati anche davanti alla diga del Vajont, belli, sorridenti e senza pensieri né memoria», ha continuato l’europarlamentare. «Vaia è una ferita ancora aperta e non merita di essere banalizzata a fini propagandistici», ha infine chiosato Sarnagiotto.

Foto copertina:Ilaria Rento / Facebook | Il manifesto per le europee della candidata leghista Ilaria Rento

Leggi anche