Salvini: «Devo andare dalla Gruber, simpatia portami via». La giornalista: «Resti a casa»

di Redazione
Salvini: «Devo andare dalla Gruber, simpatia portami via». La giornalista: «Resti a casa»

Battibecco a distanza tra il vicepremier leghista e la giornalista di La7

Matteo Salvini, in una delle sue tappe del tour di campagna elettorale per le elezioni Europee, durante un comizio a Giussano (Monza e Brianza) ha annunciato al pubblico presente: «Non ho voglia, ma devo andare da Lilli Gruber… Simpatia portami via».

«Dovevo andare da Fazio e non sono andato. Ci è rimasto male»

Il ministro dell’Interno ha anche ribadito la propria posizione rispetto a Fabio Fazio e alla sua trasmissione Che tempo che fa: «Mi tocca, perché già domenica dovevo andare da Fazio e non sono andato. Mi han detto che c’è rimasto male e che non ho risposto». Salvini ha poi aggiunto: «Non è vero che non ho risposto, gli ho detto che andavo se si dimezzava lo stipendio».

https://www.facebook.com/chetempochefa/videos/849734072047551/

«Può restare a casa, o preferibilmente al ministero»

Le dichiarazioni non sono però passate inosservate alla Gruber, che ha subito ribattuto: «Leggo che il ministro Salvini non ha voglia di venire a Otto e Mezzo e che ne fa una questione di simpatia». La giornalista di La7 ha poi precisato: «Visto che si è proposto lui e visto che chi viene da noi lo fa volentieri, se ha un problema il senatore Salvini può restare a casa». E non solo. «Può restare a casa, o preferibilmente al ministero», ha chiosato la Gruber.

Foto copertina Ansa | Lilli Gruber e Matteo Salvini