Busta con proiettile indirizzata a Salvini, il vicepremier: «Non mi fanno paura e non mi fermo»

«Più che da una politica spesso ipocrita, confido nella solidarietà di milioni di italiani perbene che si esprimeranno con il voto di domenica», ha commentato il ministro dell’Interno

Una busta con un proiettile calibro 9 all’interno è stata intercettata al centro di smistamento postale di Roma. Destinatario: il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Il pacco, senza mittente, ha insospettito gli inquirenti ed è stato sequestrato dagli artificieri della polizia di Stato. Dentro la busta non sono stati ritrovati né messaggi, né rivendicazioni da parte di sigle o movimenti.

Il vicepremier leghista, nel commentare l’accaduto, ha dichiarato: «Non mi fanno paura e non mi fermo». Salvini ha poi aggiunto che «crede molto più nella solidarietà di milioni di italiani perbene che si esprimeranno con il voto di domenica che in una politica spesso ipocrita».

Video Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Leggi anche