Gli insulti razzisti (degli italiani) contro il nuovo testimonial dell’Adidas

Si tratta di un giocatore dell’Nba, uno dei più grandi della storia, ma in Italia qualcuno non lo ha riconosciuto

Adidas ha compiuto 70 anni e per festeggiare ha scelto un nuovo testimonial: si tratta di James Harden, considerato uno dei migliori giocatori NBA in attività (e tra i più forti nella storia).

L’azienda tedesca ha pubblicato una foto su Facebook per celebrare il compleanno, ma nei commenti è arrivata una pioggia di insulti razzisti.

«Chi è questa capra?»; «Ma questo chi è? Quello che smaltisce i vostri rifiuti?»; «Si trattano bene nei centri d’accoglienza»; «Chi ti ha fatto uscire dalla gabbia?».

Quello che gli autori dei commenti razzisti non sanno è che James Harden è uno dei giocatori più ricchi della NBA: “il Barba” – come lo chiamano i tifosi degli Houston Rockets – ha firmato da poco un contratto da 228 milioni di dollari in sei anni, uno dei contratti più onerosi di sempre.

Leggi anche: