Roma, il leader di Forza Nuova Roberto Fiore fermato dalla Digos

Roberto Fiore, il leader nazionale di Forza Nuova, è stato fermato dalla Digos e portato in Questura. Il leader è stato fermato mentre stava cercando di raggiungere via dei Lucani, a San Lorenzo, per la manifestazione organizzata dal gruppo di estrema destra. Al momento, secondo fonti della Questura, non è accusato di alcun reato.

Oggi, 25 maggio, è prevista a San Lorenzo una manifestazione non autorizzata del gruppo di estrema destra in ricordo di Desirée Mariottini, la 18enne romana drogata, stuprata e uccisa nello stesso quartiere.

«Una volta c’erano le bandiere rosse a tentare di fermare i tricolori. Oggi invece sono blindati, celere e manganelli ad arrestare l’avanzata di Forza Nuova», ha commentato il gruppo in una nota nel confermare la notizia del fermo del loro leader.

Il commento di Fiore

«Sono stato fermato perché stavo portando i fuori sul luogo in cui è morta Desirée. Il quartiere era completamente blindato dalle forze dell’ordine per impedirmi di entrare – ha detto Fiore -. Tempus est tacendi. Non per il silenzio elettorale, cosa di cui mi interessa poco, ma per la vergogna che come italiano provo per Desirée e per i suoi sogni e la sua bellezza svaniti quella sera».

Leggi anche: