Milano secondo Ghemon

Un centro per tatuaggi e capelli, un negozio di scarpe e un club-teatro. Abbiamo accompagnato l’artista nei suoi luoghi preferiti di Milano

«Quando ho scelto di trasferirmi a Milano ho fatto tutto in fretta e furia». E, come per tutti, anche per il cantante non è stato facile trovare casa: «Il primo mese l’ho passato a scrocco da un collega, il mio amico Mecna».

Abbiamo chiesto all’artista, che sul palco di Sanremo 2019 ha ottenuto la consacrazione del grande pubblico, di farci conoscere la sua Milano. «Mi sento parte di questa città. Una città inclusiva, che accoglie chi ha voglia di portare qualcosa».

Un centro di tatuaggi e capelli, un negozio di scarpe e un club-teatro: Ghemon ci porta a spasso nei suoi tre luoghi preferiti. C’è anche un momento introspettivo in cui il cantante di Rose viola ci racconta del successo, del rapporto con i fan e di cosa resta dell’Ariston.

Una lunga passeggiata e qualche sosta accompagnate da una costante narrativa: «Milano è una calamita per le persone. Qui non vengono solo a cercare opportunità. Le cose a Milano succedono perché è una città piena di gente che vuole dare qualcosa alla comunità».

Producer: Henry Albert e Felice Florio
Fixer: Francesca Simili e Giulia Delogu
Immagini: Niccolò Natali
Montaggio: Nikola Lorenzin
Grafiche: Vincenzo Monaco

Testo e intervista: Felice Florio
Muisca: Ghemon – Rose viola