Multati i 18enni che hanno utilizzato il Bonus Cultura per comprare smartphone

Sono circa 700 i neodiciottenni che dovranno pagare una sanzione amministrativa che va da 5.164 a 25.882 euro

Chi ha usato il Bonus Cultura in modo illegittimo sarà multato. Lo ha deciso la Corte di Cassazione con una sentenza che non riguarda soltanto i commercianti, ma anche 700 diciottenni di Caltanissetta che hanno usato i 500 euro introdotti dal governo Renzi per comprare uno smartphone.

Il bonus, che per legge deve essere speso in libri, biglietti per eventi, musei e altre attività culturali, è stato accettato da un negoziante ora accusato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato.

I giovani dovranno pagare una sanzione amministrative: ai sensi dell’articolo 316 ter del Codice penale, per una somma “indebitamente percepita” che non supera i 4 mila euro, la multa varia da 5.164 a 25.882 euro. Al commerciante sono stati sequestrati 317 mila euro, cifra pari al totale dei voucher incassati.

Leggi anche: