Venezia, i manifestanti contro le grandi navi entrano in Piazza San Marco

di OPEN

«Fuori le navi dalla laguna»: dietro questo striscione migliaia di persone hanno fatto il loro ingresso nel cuore turistico della città

Il corteo contro le Grandi Navi ha fatto il suo ingresso in Piazza San Marco a Venezia, tra le colonne di Marco e Todaro. Migliaia di persone si sono radunate a pochi passi dal bacino di San Marco, dove regolarmente transitano i “grattacieli del mare”.

È il culmine storico della manifestazione di oggi 8 giugno, organizzata contro il passaggio delle navi da crociera nella laguna veneziana. Dopo l’incidente che domenica scorsa ha visto la Msc Opera scontrarsi contro un battello fermo già ormeggiato, i manifestanti, in rappresentanza di 34 associazioni e movimenti, hanno sfilato per le vie del centro storico mirando alla piazza simbolo del turismo.

Lo striscione con scritto «Fuori le navi dalla laguna» ha capeggiato il corteo per tutta la sfilata, coordinato dal comitato No Grandi Navi.

Dopo un’iniziale divieto, il prefetto Vittorio Zappalorto ha concesso in via straordinaria la possibilità al corteo di raggiungere la piazza. Normalmente, la piazza è interdetta alle manifestazioni politiche dal 1997, dopo l’assalto dei Serenissimi intenzionati a proclamare l’indipendenza della città.

Tra i manifestanti c’è stata comunque una certa delusione, perché non hanno potuto occupare completamente la piazza ma sono stati obbligati a sostare in una piccola porzione dello spazio pubblico.

Sullo stesso tema: